Roberto Chiesura

Roberto Chiesura

 

Che cosa e’ la Lean per te?

La Lean la dividerei in due parti, la prima parte sono i principi.

Concetti chiave molto semplici, ad un fruitore poco attento possono apparire banali, ma sono la guida per la trasformazione.

La seconda parte sono gli strumenti, la cassetta degli attrezzi in mano al Lean Manager, da utilizzare nel momento e nel modo corretto. Insieme sono potenti, portano a raggiungere gli obiettivi.Non con rivoluzioni imposte dall’alto ma step by step, lavorando con le persone sul campo.

 

Quanto conta il fattore umano nei progetti di miglioramento continuo?

Il fattore umano è il punto chiave del successo di ogni progetto.

Vi racconto un aneddoto. Durante il mio viaggio in Giappone ho notato come le persone fossero allineate nei loro comportamenti in qualsiasi ambito. Una scolaresca di bambini tutti vestiti uguali, perfettamente in fila, seguiva la maestra. Un operaio mettendo le scarpe a terra, dove era segnato il posto per le scarpe, controllava a destra e sinistra l’eventuale arrivo di un muletto. Sicuramente per loro applicare gli insegnamenti del Guru della Lean è più semplice e naturale, quasi scontato. Per la nostra cultura un po’ meno. Quindi l’ interesse che dobbiamo porre nel coinvolgimento delle persone qui in Occidente, è ancora maggiore. O il coinvolgimento c’è o il progetto fallisce.

 

3. Che auto guidi?

Una panda 4X4 ma preferisco viaggiare in scooter, il mio obiettivo è quello di riuscire a raggiungere un consumo consapevole delle risorse.

 

Perché’ i progetti Lean falliscono?

Come il successo è guidato dalle persone il fallimento può essere solo frutto delle persone stesse. Se il cambiamento culturale non avviene con convinzione a tutti i livelli prima o poi ogni piano di miglioramento sarà destinato a fallire. Questo perché dopo le prime fasi entusiasmanti arriva il lavoro duro e se non ci crediamo veramente ci arrenderemo. Questo perché ogni piccolo passo richiede di uscire dalla propria area di confort e quindi un grosso sforzo anche per raggiungere lievi miglioramenti.

 

In quale progetto hai realizzato il progetto Lean più entusiasmante?

Un progetto all’interno della mia attuale azienda sulla schedulazione dei reparti produttivi che ha ampliato la visione del flusso del materiale su ogni postazione.

 

Che altro lavoro faresti al di fuori dell’abito industriale?
Ho un sogno, quello di insegnare la Lean ai ragazzi delle scuole, non so se mai potrà essere un lavoro.

 

Che cellulare hai?
Huaway ma anche un Landvo tutti cellulari a basso costo con sistema Android.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...